Albergo Ristorante Plistia - Pescasseroli

Nella via principale di Pescasseroli, a pochi metri dalla casa in cui nacque Benedetto Croce, c'è un ristorante dall'ambiente raccolto che la verve del titolare, Cicitto Decina, rende accogliente e familiare.

Della cucina si occupa sua moglie Laura, utilizzando, con l'abilità e l'attenzione di sempre, materie prime fresche scelte con cura sul territorio. Antipasti semplici come i salumi artigianali e la ricottina fresca introducono ai sapori del Parco Nazionale d'Abruzzo, insieme a scamorze e mozzarelle locali, fiori di sambuco e di zucca fritti in pastella.

I primi, all'insegna della tradizione, comprendono i carratelli con orapi (spinaci selvatici d'alta quota) e guanciale o con asparagi selvatici, gli scialatielli (pasta fatta in casa con pecorino, prezzemolo e basilico) con pomodoro fresco o, in stagione, porcini, i ravioli di ricotta allo zafferano, le lasagne in brodo con polpettine di carne e scamorza, la minestra di fagioli e farro e o tagliolini con zucchine e zafferano, la pasta con patate e ricotta salata (in inverno più brodosa).

Tra i secondi spiccano gustose patate maritate (piatto che contraddistingue decisamente il ristorante), stinco di vitello o di manzoal forno, agnello o capretto a scottadito, costine d'agnello fritte, il carré d'angello con lardello, salsicce, scamorze e verdure alla brace, e formaggi locali. La crema pasticcera con meringa, la torta di ricotta e quella di mele, il budino di panna e caffé, lo strudel e il soffione di ricotta spiccano tra i dolci. In cantina trovate una buona scelta di vini, non solo regionali, molti anche al bicchiere. Ampio spazio è riservato a bollicine di pregio e distillati.